Flash mob 'Infinito', migliaia adesioni

Studenti reciteranno versi 28/5. Bussetti, genio ci parla ancora

(ANSA) - RECANATI (MACERATA), 23 MAR - Dopo l'annuncio ufficiale del ministro dell'Istruzione Marco Bussetti a Recanati, sono arrivati a Casa Leopardi migliaia di messaggi di entusiasmo e di adesioni all'idea nata dalla contessa Olimpia Leopardi di creare un flash mob nazionale il 28 maggio dal titolo "200 - duecento Infinito". Gli studenti sono invitati a recitare all'unisono, alle 11.30 in tutta Italia, "L'Infinito".
    Ciò collegandosi idealmente, dalle scuole e dalle piazze, con Recanati, città natale del poeta, dove il Miur premierà le scuole vincitrici del concorso per il bicentenario della lirica leopardiana che da secoli ispira in giovani di tutto il mondo.
    Le scuole e tutti gli appassionati di Leopardi sono invitati ad aderire a l'iniziativa dedicata alla poesia di Giacomo Leopardi.
    "Leopardi - ha spiegato Bussetti - è stato un genio e come tale ci parla ancora, è nostro contemporaneo. Noi abbiamo il dovere di testimoniare la modernità e l'importanza del suo pensiero e della sua opera per la cultura italiana ed europea".
    "La poesia - ha osservato - non è un mero esercizio spirituale ma è una delle forme più potenti con cui l'uomo sta al mondo. E' necessaria è una delle manifestazioni dello spirito. La scuola deve essere una sorta di 'convivio poetico' in cui il dialogo tra le varie forme della cultura è fondamentale per formare i ragazzi".
    "La nostra idea - ha detto la contessa Leopardi - è nata per comunicare in maniera non istituzionale la bellezza della poesia, superando i limiti dello spazio delle scuole, uscendo dalle pagine dei libri e invadendo strade e piazze" e per "avvicinare i giovani a quel meraviglioso strumento di dialogo con se stessi e con i sentimenti universali che è la poesia". Il flash mob è un "linguaggio diverso, più attuale e vicino ai giovani, per vivere un momento di unità nazionale 'trasversale' nel nome del bello che lenisce le pene del cuore e dell'anima e ci permette di guardare "oltre la siepe" con coraggio verso traguardi sempre più alti, ripartendo da ciò che abbiamo".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA