FiuggiStoria a saggio Avagliano-Palmieri

Per il volume "1948. Gli italiani nell'anno della svolta"

(ANSA) - ROMA, 5 DIC - Mario Avagliano e Marco Palmieri con il libro "1948. Gli italiani nell'anno della svolta" (Il Mulino, pp. 435 con ill., € 25,00, 2018) sono i vincitori della nona edizione del Premio FiuggiStoria per la saggistica. I riconoscimenti sono stati consegnati in una cerimonia presso la Biblioteca Militare Centrale dello Stato Maggiore dell'Esercito di Via XX Settembre a Roma. Il Premio è promosso dalla Fondazione "Giuseppe Levi-Pelloni" in collaborazione con il Comune di Fiuggi e con i patrocini del Senato della Repubblica, Camera dei Deputati e Presidenza della Regione Lazio. Questa edizione del Premio è stata dedicata allo storico Giuseppe Galasso, ricordato da Alfredo Arpaia, presidente della Lega Italiana dei Diritti dell'Uomo.
    1948. Gli italiani nell'anno della svolta (il Mulino pp. 435 con ill. € 25,00) è un viaggio nel cuore di un anno decisivo della storia italiana.
    Avagliano è giornalista e storico. Tra i suoi libri: "Generazione ribelle. Diari e lettere dal 1943 al 1945" (Einaudi, 2006) e "Il partigiano Montezemolo" (Baldini & Castoldi, 2012). Collabora alle pagine culturali del Messaggero e del Mattino. Marco Palmieri, giornalista e storico, è autore di "L'ora solenne. Gli italiani e la guerra d'Etiopia" (Baldini & Castoldi, 2015). Insieme hanno pubblicato "Gli internati militari italiani" (2009), "Gli ebrei sotto la persecuzione in Italia" (2010), "Voci dal lager" (2012), tutti editi da Einaudi, oltre a "Di pura razza italiana. L'Italia 'ariana' di fronte alle leggi razziali" (Baldini & Castoldi, 2013) e, per il Mulino, "Vincere e vinceremo! Gli italiani al fronte" (2014) e "L'Italia di Salò" (2016).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA