Villaggio, il primo Fantozzi torna in libreria

Scrittore da 900 mila copie non si sentiva riconosciuto

Introvabili o da tempo esauriti tornano in libreria i tre volumi che hanno rivelato le doti di scrittore di Paolo Villaggio, offuscate poi dal personaggio e dalla maschera che lui stesso aveva creato e dalla fortuna in tv e al cinema. Successi da 900 mila copie in totale nelle varie edizioni che con la sua morte, il 3 luglio, vengono riediti a tempi record. E proprio di questo l'autore di Fracchia e poi di Fantozzi si rammaricava negli ultimi anni. "Villaggio è stato un grande narratore e soffriva di non essere riconosciuto come scrittore, soprattutto in Italia.

"Fino alla fine ha fatto una battaglia con la sua maschera" spiega Federica Magro, direttore editoriale della Bur Rizzoli. Tradotto in tutto il mondo, Villaggio aveva ricevuto nel 2012 il 'Premio Gogol' in Russia come scrittore umoristico e "ne andava molto fiero" sottolinea la Magro. Il primo 'Fantozzi', un successo diventato subito un fenomeno di costume, uscì nel 1971 per Rizzoli, il suo editore storico, e ora torna in libreria, dalla metà di luglio, insieme a 'Il secondo tragico libro di Fantozzi' e a 'Fantozzi contro tutti', nella collana Contemporanea della BUR, dedicata alla narrativa alta, non di genere.

Il personaggio di Fracchia e poi di Fantozzi era nato a cavallo "tra il 1970 e il 1971 nei racconti che Villaggio pubblicava sull'Europeo. In Rizzoli qualcuno, un genio, li aveva notati e gli chiese di metterli insieme. Ma in realtà Villaggio fece molto di più perché 'Fantozzi' è un vero e proprio romanzo con uno sviluppo" sottolinea la Magro. Tra i titoli disponibili per Rizzoli anche 'Fantozzi, ragionier Ugo' che uscì nel 2013 nella Vintage. "E' stata la prima edizione celebrativa che raccoglieva appunto la trilogia con una prefazione e un glossario di Stefano Bartezzaghi con i neologismi che lui aveva inventato, da 'megagalattico' a 'megadirettore', dalla carica satirica, impietosa e lucida" ricorda la Magro. Con questa edizione della trilogia Villaggio andò al Salone del Libro di Torino.

Oltre ai titoli del catalogo Rizzoli, tra i successi di Villaggio ancora disponibili in libreria 'Fantozzi totale', con un racconto inedito scritto per l'occasione, uscito per Einaudi nel 2010 e 'La tragica vita del Ragionier Fantozzi' pubblicato nel 2012 da Mondadori negli Oscar Bestseller. Nove i titoli pubblicati dal 1994 da Mondadori che per il momento non ha in previsione ristampe. Il primo è 'Fantozzi saluta e se ne va' e il più venduto l'autobiografia 'Vita, morte e miracoli di un pezzo di merda' del 2002. E poi 'Siamo nella merda' del 2013, 'Lei non sa chi eravamo noi' scritto insieme ad Adriano Panatta, uscito nel 2014. Per Feltrinelli è uscito 'Storia della libertà di pensiero', ma trovarli in libreria è un piuttosto arduo a conferma che il personaggio creato da Villaggio ha prevalso sullo scrittore che nel 2016 per la prima volta ha letto e interpretato in un audiolibro il suo bestseller 'Fantozzi' (Volume Audiobooks).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA