'La paura dell'Islam' inedito in Italia

Del politologo Olivier Roy, pubblicato dal Corriere della sera

(ANSA) - ROMA, 9 FEB - Per la prima volta in Italia esce 'La paura dell'Islam. Conversazioni con Nicolas Truong' del politologo Olivier Roy pubblicato da 'Il Corriere della Sera' nella nuova collana 'Il dibattito delle idee', inaugurata dalla prima mondiale 'Pensare l'Islam' di Michel Onfray, che alimenta con punti di vista inediti la riflessione sul rapporto tra Islam e Occidente. Il libro sarà in edicola da giovedì 11 febbraio a 7,50 euro con la prefazione del giornalista Stefano Montefiori. Al centro del volume di Roy i risvolti politici e sociologici dell''Islam globalizzato' che l'autore ha analizzato sulle colonne di Le Monde dall'11 settembre del 2001. Il politologo, direttore del programma mediterraneo al Robert Schuman Centre for Advanced Studies e professore all'Istituto Universitario Europeo di Fiesole, analizza i recenti attentati terroristici francesi attraverso un punto di vista lontano sia dall'essenzialismo della destra sia dal multiculturalismo demagogico della sinistra.
    Roy insiste sul fatto che il problema da valutare non sia la cultura islamica ma il radicalismo. Alla base della violenza europea sarebbero i "nuovi nichilisti della jihad", ragazzi affascinati dalla morte e dalla violenza, nati in Europa, non inseriti in un contesto sociale e culturale, né qui in Europa, né quando si recano in Medio Oriente. Proprio in quest'ottica sarebbe quindi fuorviante parlare di "scontro di civiltà": "Non c'è nessuna comunità musulmana, ma c'è una popolazione musulmana. Accettare questa semplice constatazione sarebbe un buon antidoto contro l'isteria presente e futura", afferma Roy. Il libro propone anche alcune chiavi per comprendere la questione islamica passando in rassegna alcuni momenti fondamentali, dalla primavera araba alla sconfitta dell'islam politico, allo schieramento della Francia contro lo Stato islamico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA