101 film al Giffoni Film Festival

Dal 19 al 27 luglio a Giffoni valle Piana, 6200 i giurati

Il coraggio di superare i confini, la ricerca della propria voce, l'amore che cambia la vita, le difficoltà che formano e sfidano a crescere, la grande storia che non smette mai di insegnare e di far parte del presente sono i temi al centro delle 101 produzioni internazionali provenienti da tutta Europa ma anche da Giappone, Corea del Sud, Iran, Canada e Stati Uniti in concorso alla 49/a edizione del Giffoni Film Festival, in programma dal 19 al 27 luglio a Giffoni Valle Piana (Salerno).
Oltre 4100 le opere in preselezione - tra corti e lungometraggi - che il team di programmers di Giffoni Experience ha valutato in questi mesi. Storie che spingeranno i 6200 giurati di Giffoni 2019 a riflettere e confrontarsi, a ridere e crescere, a immedesimarsi con i protagonisti e mettersi in discussione. I film saranno presentati nelle sette sezioni competitive del Festival: Elements +3 (dai 3 ai 5 anni), Elements +6 (dai 6 ai 9 anni), Elements +10 (da 10 ai 12 anni), Generator +13 (dai 13 ai 15 anni), Generator +16 (dai 16 ai 17 anni), Generator +18 (18 anni in su) e Gex Doc-Parental Experience (sezione dedicata a docenti, genitori e filmgoers).
Saranno proprio i giurati, provenienti da 50 Paesi, a decretare i vincitori del Gryphon Award. A contendersi il premio saranno ben 24 cortometraggi. Amicizia, famiglia, magia e prime sfide della crescita: sono i punti fermi da cui prendono il via le opere scelte per gli Elements +6. Storie di formazione capaci di emozionare e far riflettere i jurors: i lungometraggi dedicati agli Elements +10 non deluderanno di certo le aspettative. La complessità delle prime relazioni amorose, l'elaborazione del lutto e la ricerca di se stessi sono alcuni dei temi che emergono dai film scelti per la sezione Generator +13. La complessità dei rapporti interpersonali in contesti non sempre facili, invece, è il percorso proposto ai Generator +18.
Si basano su storie vere, narrate in forma di documentario, le opere scelte per Gex Doc-Parental Experience. A genitori e filmgoers sono dedicati i sette cortometraggi in concorso.
Riservate allo stesso pubblico, ma inserite nella sezione Destinazione Italia, sono sette produzioni nazionali: Un tipico nome da bambino povero di Emanuele Aldrovandi, Anne di Stefano Malchiodi e Domenico Croce, Baradar di Beppe Tufarulo, Piano terra di Natalino Zangaro, Il primo giorno di Matilde di Rosario Capozzolo, Pupone di Alessandro Guida (2019) e La regina si addormenta dove vuole di Lorenzo Tiberia.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA