Servillo, teatro lavora nelle coscienze

Alle Giornate e in sala con documentario su 'Elvira' di Jacques

(ANSA) - VENEZIA, 3 SET - Il teatro "nella sua dimensione di officina, nella sua capacità di lavorare sulla coscienza di una persona, dell'attore, invitandolo a considerare il personaggio come un paesaggio misterioso da attraversare, dal quale ritornare rinnovato, cambiato". E' ciò che mostra, spiega Toni Servillo all'ANSA, 'Il teatro al lavoro' documentario di Massimiliano Pacifico dedicato alla 'costruzione' di 'Elvira' di Brigitte Jacques, lo spettacolo, tratto dalle lezioni tenute dal grande attore Louis Jouvet nel 1940, con il quale Servillo ha riempito i teatri nelle ultime stagioni e di cui presto riprenderà la tournée.
    Il documentario debutta alla Mostra del cinema di Venezia, alle Giornate degli Autori, proposto insieme al corto di Peter Marcias, L'unica lezione, sull'incontro con gli studenti che il grande regista iraniano Abbas Kiarostami tenne nel 2001 all'Università di Cagliari. Un'accoppiata che arriverà anche nelle sale cinematografiche in autunno, distribuita da Kio Film.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA