Gli imperdibili 'day by day' al Lido

Nel week end Guadagnino e Minervini, giovedì 6/9 Martone

(ANSA) - Si parte mercoledì 29 agosto con Vanessa Redgrave che riceverà il Leone alla carriera alla cerimonia d'apertura, poi l'atteso FIRST MAN di Damien Chazelle con Ryan Gosling, primo film in concorso della 75/a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica che si chiuderà l'8 settembre. E non finisce qui. Sempre mercoledì anche il primo film italiano, SULLA MIA PELLE di Alessio Cremonini (apertura di Orizzonti). Questo solo il primo giorno di questa edizione monstre del festival che mette in campo 21 opere in concorso tra cui tre italiane che saranno al Lido rispettivamente sabato 1 settembre (SUSPIRIA); domenica 2 settembre (WHAT YOU GONNA DO WHEN THE WORLD'S ON FIRE?) e, infine, giovedì 6 CAPRI-REVOLUTION di Mario Martone. 

Questi solo alcuni degli appuntamenti di una edizione la cui offerta è così ricca da richiedere scelte oculate per non rinunciare ai molti film 'imperdibili'. Ecco in sintesi gli appuntamenti 'irrinunciabili' giorno per giorno.  Giovedì 30 agosto due film in concorso e due fuori concorso.  Rispettivamente: ROMA di Alfonso Cuaron e THE FAVOURITE di Yorgos Lanthimos con Olivia Colman, Emma Stone e Rachel Weisz e, non in gara, l'atteso documentario italiano ISIS, TOMORROW. THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi e MI OBRA MAESTRA di Gastón Duprat. Venerdì 31 agosto è la volta di A STAR IS BORN di Bradley Cooper con la regina del pop Lady Gaga (Fuori Concorso), mentre in gara entrano: i fratelli Coen in salsa western con THE BALLAD OF BUSTER SCRUGGS con Tim Blake Nelson, James Franco, Liam Neeson e Tom Waits e il regista francese Olivier Assayas con DOUBLES VIES con Guillaume Canet e Juliette Binoche. Nello stesso giorno, imperdibile THE OTHER SIDE OF THE WIND di Orson Welles (Fuori Concorso) e L'HEURE DE LA SORTIE di Sébastien Marnier nella sezione Sconfini.

Sabato 1 settembre arriva il primo dei tre italiani in gara, SUSPIRIA di Luca Guadagnino con Dakota Johnson e Tilda Swinton.  E sempre in competizione FRÈRES ENNEMIS di David Oelhoffen e PETERLOO di Mike Leigh. Per l'Italia, a Sconfini, scende in campo IL RAGAZZO PIÙ FELICE DEL MONDO di Gipi. Domenica 2 settembre tra i film in concorso l'italiano WHAT YOU GONNA DO WHEN THE WORLD'S ON FIRE? di Minervini e THE SISTERS BROTHERS di Jacques Audiard con Joaquin Phoenix. Mentre fuori gara: LA QUIETUD dell'argentino Pablo Trapero e il nostro L'AMICA GENIALE di Saverio Costanzo. Ad Orizzonti è la volta di CHARLIE SAYS di Mary Harron mentre, a Venezia Classici, LA NOTTE DI SAN LORENZO di Paolo e Vittorio Taviani. Infine c'è CAMORRA di Francesco PATIERNO a Sconfini.<br />    Lunedì 3 settembre in concorso AT ETERNITY'S GATE, l'atteso film di Julian Schnabel dedicato a Van Gogh (interpretato da Willem Dafoe) e NAPSZµLLTA (SUNSET) di László Nemes.

Fuori concorso, DRAGGED ACROSS CONCRETE di S. Craig Zahler con Mel Gibson; EL PEPE, UNA VIDA SUPREMA di Emir Kusturica; A LETTER TO A FRIEND IN GAZA e A TRAMWAY IN JERUSALEM, entrambi di Amos Gitai e, infine, CARMINE STREET GUITARS di Ron Mann. Per l'Italia a Sconfini, LA PROFEZIA DELL'ARMADILLO di Emanuele Scaringi. Martedì 4 settembre in concorso VOX LUX di Brady Corbet con Natalie Portman e Jude Law; WERK OHNE AUTOR (OPERA SENZA AUTORE) di Florian Henckel Von Donnersmarck e ACUSADA di Gonzalo Tobal. MONROVIA, INDIANA del grande documentarista Frederick Wiseman è invece fuori concorso. Mercoledì 5 settembre in corsa al Lido 22 JULY di Paul Greengrass e NUESTRO TIEMPO di Carlos Reygadas. Fuori gara il nostro LES ESTIVANTS di Valeria Bruni Tedeschi; AMERICAN DHARMA di Errol Morris e, ancora per l'Italia, UN GIORNO ALL'IMPROVVISO di Ciro D'Emilio (Orizzonti) e ARRIVEDERCI SAIGON di Wilma Labate (Sconfini). Giovedì 6 settembre è la volta del terzo e ultimo film in corsa per l'Italia, ovvero CAPRI-REVOLUTION di Mario Martone ma è anche il giorno della consegna del premio Jaeger LeCoultre a Zhang Yimou e, a seguire, la proiezione del suo film YING (SHADOW) fuori concorso. In gara invece THE NIGHTINGALE dell'australiana Jennifer Kent e poi l'attesa cerimonia di premiazione del Leone d'Oro a David Cronemberg. Venerdì 7 settembre, ultimo film in concorso: ZAN (KILLING) di Shinya Tsukamoto. Fuori concorso invece: PROCESS di Sergei Loznitsa; UN PEUPLE ET SON ROI di Pierre Schoeller e il nostro UNA STORIA SENZA NOME di Roberto Andò con Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante e Alessandro Gassmann. Sabato 8 settembre chiusura con la Cerimonia di premiazione in Sala Grande e con il film DRIVEN di Nick Hamm con Lee Pace, Jason Sudeikis, Judy Greer e Corey Stoll. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA