Paltrow, 'Brad mi difese da Weinstein'

Attrice racconta come l'ex fidanzato l'ha protetta dagli abusi

Gwyneth Paltrow torna ancora una volta sulle avances subite dal produttore di Hollywood Harvey Weinstein, raccontando che a difenderla è stato l'ex fidanzato Brad Pitt. Durante il programma radiofonico Howard Stern Show, l'attrice ha raccontato nuovamente quanto accaduto all'inizio della sua carriera, nel 1995, quando lei aveva 22 anni ed era stata scelta per interpretare un ruolo da protagonista nel film Emma, prodotto dalla società di Weinstein.
    L'ex re di Hollywood caduto in disgrazia ha tentato di molestarla in una camera d'albergo, ma lei è scappata e ha raccontato la vicenda all'allora fidanzato Pitt. Poco dopo i tre si sono incontrati alla prima di Hamlet, a Broadway, e l'attore ha affrontato duramente Weinstein. "Gli ha detto 'Se metti ancora a disagio Gwyneth ti uccido', o qualcosa di simile", ha ricordato la star. "È stato fantastico, ha fatto leva sulla sua fama per proteggermi quando io non avevo ancora fama o potere", ha continuato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA