Boni, mi butto nei progetti coraggiosi

Attore in thriller Respiri, serie aiutano film di genere

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - C'è una parola "che sta bene accanto a tutti, bambini, uomini, donne, persone di destra e di sinistra... coraggio. Quando trovo che un progetto oltre ad avere un valore artistico sia anche coraggioso, mi ci butto, e non faccio differenza fra film indipendenti, corti, o documentari". Un clic che è scattato anche per Respiri, il thriller psicologico indie, opera prima di Alfredo Fiorillo, in sala dal 7 giugno con Europictures e L'Age d'or.
    Nel cast anche Eva Grimaldi, Pino Calabrese Lidiya Liberman, Milena Vukotic, Lino Capolicchio e la piccola Eleonora Trevisani. "Credo che il pubblico italiano per anni - spiega - abbia avuto poca fiducia verso questo tipo di film. Mi ricordo ancora il flop di Arrivederci amore ciao di Soavi. Ora con tutte le serie di genere, Romanzo Criminale, Suburra, Gomorra, il pubblico, si è riabituato a quel tipo di racconto. Ha ricominciato a credere di più a questi film anche al cinema, va a 'beccare' opere come Lo chiamavano Jeeg Robot, La ragazza nella nebbia, Indivisibili".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA