120 battiti al minuto trionfa ai Cesar

Lacrime Penelope Cruz. Nastro bianco a sostegno movimento #metoo

(ANSA) - PARIGI, 3 MAR - Il film 120 battiti al minuto di Robin Campillo, dedicato alla battaglia dell'associazione di lotta all'Aids "Act Up", ha trionfato alla 43/a edizione dei Cesar, gli Oscar del cinema francese, assicurandosi il premio per il miglior film. Jeanne Balibar ha vinto come miglior attrice in Barbara di Mathieu Amarlic, Swan Arlaud come miglior attore in "Petit Paysan".
    Cesar come miglior opera prima, Petit Paysan di Hubert Charuel, è valso a Sara Giraudeau il Cesar come miglior attrice non protagonista. Arrivederci lassù, dal romanzo omonimo di Pierre Lemaitre, vincitore del Goncourt 2013 e ispirato alla storia di due uomini durante e dopo la prima guerra mondiale, ha ottenuto il Cesar per il miglior adattamento e per la miglior regia, quella di Albert Dupontel.
    Cesar alla carriera all'attrice spagnola Penelope Cruz, che è apparsa molto commossa, alla presenza del regista Pedro Almodovar. Sulla scia del caso Weinstein e del movimento #MeToo, in tanti hanno esibito un nastro bianco di sostegno alla causa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA