50 anni fa moriva Vivien Leigh

Oscar per ruolo Rossella O'Hara e per Un tram chiamato desiderio

LOS ANGELES - "Dopotutto domani è un altro giorno". E' una delle frasi più celebri della storia del cinema.
    A pronunciarla era Vivien Leigh, alias Rossella O'Hara in quello che a quasi 80 anni di distanza è ancora considerato uno dei capolavori del cinema: Via col vento. L'8 luglio 2017 ricorre il 50/o anniversario della morte dell'attrice britannica, che quasi per caso approdò a quel ruolo iconico. Prima del suo provino star di prima grandezza come Norma Shearer, Katharine Hepburn e Paulette Goddard erano in lizza per ottenere la parte. Altri problemi arrivarono sul set quando l'attrice non riuscì a legare con il coprotagonista maschile, Clark Gable, che interpretava Rhett Butler. Lei però non smetterà mai di negare questi dissapori. Il film ottenne comunque 8 Oscar ed uno andò proprio a Vivien Leigh, allora solo ventiseienne. Dieci anni dopo l'attrice otterrà una seconda statuetta, per la parte di Blanche DuBois un Un tram chiamato desiderio di Elia Kazan che la vedeva recitare accanto a Marlon Brando.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA