Danieli, Testimoni di Geova con realismo

La ragazza del mondo, con Serraiocco e Riondino a Venice Days

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - ''Non un film di denuncia sui testimoni di Geova, ma un racconto realistico di formazione attraverso la chiave di una storia d'amore molto forte'': così Marco Danieli ha concepito la sua opera prima, La ragazza del mondo, che sarà in gara alle Giornate degli Autori - Venice Days, sezione autonoma e parallela promossa Anac e 100Autori alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Protagonista della storia è Giulia (Sara Serraiocco), giovane Testimone di Geova che si confronta con la propria comunità quando si innamora di Libero (Michele Riondino), ragazzo 'del mondo', cioè esterno al movimento. Nel cast anche Pippo Delbono, nel ruolo di uno degli Anziani della comunità: ''Lui ha capito subito che volevo mostrare l'umanità di quel personaggio, non c'è nessun intento di demonizzare i Testimoni di Geova nel film'' dice Danieli. Alla base di 'La ragazza del mondo', che arriverà in sala con Bolero ''c'è una vicenda reale, che abbiamo romanzato e unito ad altre testimonianze''.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA