Wilson, genio tormentato Love and Mercy

Biopic dell'anima creativa dei Beach boys in sala il 31 marzo

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Nel 2004, l'uscita di Smile, finalmente pubblicato dopo essere rimasto per 37 anni l'album 'fantasma' e 'mitico' dei Beach Boys, ha segnato il ritorno da protagonista sulla scena di Brian Wilson, anima creativa del gruppo, un genio tormentato da malattia mentale, alcool droga, e presenze 'tossiche' nella sua vita. Prova a raccontarlo il biopic Love and mercy di Bill Pohlad, nelle sale dal 31 marzo con Adler. Un percorso in oltre 30 anni della vita del musicista, i più dolorosi, ricomposti con l'alternarsi di due piani temporali e due attori in una gara di bravura: Paul Dano, per il Brian 20 enne e John Cusack per Wilson 45enne. Pohlad è riuscito a realizzare Love and mercy con la piena collaborazione del musicista e della seconda moglie Melinda Ledbetter (interpretata da Elizabeth Banks). ''Quando ho saputo che il film sarebbe stato fatto, il mio primo pensiero è stato: da chi sarò interpretato?", ricorda Wilson. "Devo ammettere che ero preoccupato', ma Dano e Cusack sono stati scelte perfette''.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA