Il condominio dei cuori infranti

Dopo Cannes ora in sala con Isabelle Huppert e Bruni Tedeschi

(ANSA) - ROMA, 6 MAR - Un film tenero-tenero con tutti i personaggi che vivono come in una bolla di sapone, un'atmosfera alla Aki Kaurismaki per 'Il condominio dei cuori infranti' di Samuel Benchetrit, Fuori Concorso a Cannes e ora in sala dal 24 marzo distribuito da Cinema di Valerio De Paolis.
    Di scena un palazzo di periferia in un'anonima cittadina francese. Qui vivono, come in una favola, tutti personaggi che ricordano degli angeli caduti. Sei personaggi anomali, solitari, a volte parzialmente sconfitti, che si ritrovano in tre surreali incontri. Come la sognante infermiera (Valeria Bruni Tedeschi), l'attrice di film impegnati in pensione Jeanne (Isabelle Huppert), l'astronauta della Nasa McKenzie (Michael Pitt) che piomba con la sua navicella spaziale sul terrazzo condominiale del palazzo. Ispirato ai racconti dello stesso regista Cronache dall'asfalto (Neri Pozza), il film è ammantato da comicità e sentimento. ''Avevo voglia di raccontare la periferia in modo diverso - dice Benchetrit - attraverso personaggi insoliti''

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA