DiCaprio, l'Oscar e mio sogno di bambino

5 nomination e ora vittoria. Impegno green anche sul palco

(ANSA) - LOS ANGELES, 29 FEB - Quasi quaranta film, cinque nomination e finalmente nell'anno bisestile è arrivato il suo primo, dovuto e agognato, Oscar per Revenant - Redivivo di Inarritu. C'era andato vicino tante volte, Leonardo DiCaprio che prima di essere lo spasimante di terza classe di Titanic era un semplice ragazzino di Est Los Angeles che tormentava i genitori con la sua passione d'attore. "Io non ho mai pensato di far parte dell'industria del cinema, anche se ci sono cresciuto vicino. Poi ci sono finito dentro e ora, dopo molte resistenze ho imparato a muovermi, senza dimenticare chi sono però e il bambino che sognava di fare l'attore già a quattro anni", ha detto dopo la vittoria. Grande impegno da sempre è la salvaguardia dell'ambiente."Il mondo sta andando a fuoco e dobbiamo fare qualcosa. Questa è la crisi più imponente che la nostra civiltà deve affrontare e ho voluto parlarne perché ho appena girato un documentario sugli effetti del surriscaldamento della Terra e bisogna intervenire ora. Adesso'', ha detto

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA