Italia a Mondiali di calcio dei 'matti'

Volfango De Biasi gira docu su avventura nostra nazionale

(ANSA) - ROMA, 16 FEB - Saranno Italia, Perù, Giappone e Corea del Sud a giocarsi la vittoria del primo Mondiale di calcio per persone affette da disturbi mentali, The World Craziest Cup, che si terrà a Osaka dal 23 al 29 febbraio. A comporre la nostra squadra (sostenuta in quest'avventura quasi esclusivamente dall'impegno volontario e dalle donazioni via web), allenata da Enrico Zanchini (ex giocatore di calcio a 5 in serie A1) e con l'ex pugile campione mondiale Vincenzo Cantatore come preparatore atletico, sono 12 pazienti psichiatrici, provenienti da tutt'Italia, dai 24 ai 50 anni, comprese due donne. Il loro percorso ci verrà mostrato in ogni tappa da Volfango De Biasi nel documentario Crazy for football, prodotto da Sky Dancers.
    "Per togliere lo 'stigma', le barriere in cui rinchiudiamo per paura le persone con disturbi mentali, si può passare anche per un campo di calcio. Lo sport può essere un validissimo strumento di integrazione", spiega Santo Rullo, presidente dell'Associazione Italiana di Psichiatria Sociale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA