Rossellini, Lawrence è come mia madre

L'attrice italiana in Joy, la dramedy di Russell in sala il 28/1

(ANSA) - ROMA, 12 GEN - Oltre ad avere un enorme talento, "Jennifer Lawrence secondo me ha ridefinito il concetto di femminilità moderna, un po' come aveva fatto Marlon Brando con quella di mascolinità. Per la sua forza, la sua indipendenza, Jennifer mi fa pensare a mia madre, come anche il personaggio che interpreta nel film". Lo spiega all'ANSA a Roma Isabella Rossellini, parlando della protagonista di Joy, la nuova dramedy di David O. Russell in arrivo nelle sale il 28 gennaio con 20th Century Fox.
    Il film, per il quale la diva di Hunger Games ha appena vinto un Golden Globe e potrebbe tornare in corsa agli Oscar, è liberamente ispirato alla storia di Joy Mangano, mamma divorziata di Long Island che, inventando uno speciale 'mocio', il Miracle mop, seguito da altre 100 creazioni proposte nelle televendite, si è costruita un piccolo impero. Isabella Rossellini interpreta Trudy, vedova italiana di un imprenditore e nuova compagna italiana del padre di Joy (Robert De Niro), che accetta di finanziare la ragazza.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA