Jude Law sarà il Papa per Sorrentino?

Otto puntate, produzione internazionale, riprese a luglio

Jude Law in trattative per The Young Pope, la serie tv internazionale che Paolo Sorrentino, premio Oscar per La Grande Bellezza girerà in estate, otto episodi prodotti dalla Wildside (in coproduzione con gli Stati Uniti di Focus) con un cast internazionale e la messa in onda su Sky. Alla notizia ghiotta, lanciata ieri da Askanews, la produzione Wildside risponde, interpellata dall'ANSA con un 'no comment', 'non si può dire nulla' che fa ben sperare sul buon fine della trattativa.

Le otto puntate da 50 minuti scritte con Stefano Rulli, Umberto Contarello e l'inglese Tony Grifoni avranno come protagonista la figura di un Papa immaginario: il primo pontefice italo-americano della Storia. La storia si svolge ai nostri giorni. Il primo ciak è previsto per luglio, la serie verrà girata tra l'Italia (Roma e Cinecittà) e l'America. ''La storia - ha raccontato Grifoni a Variety - riguarda un inflessibile papa americano 'conservatore' eletto per 'fermare' l'avanzata dei liberali.

Ma nessuno immagina in Vaticano come sia veramente questo papa e come agirà''. Si tratterà del debutto televisivo per Sorrentino, la prima serie tv per il regista premio Oscar che ha in post produzione La giovinezza, l'atteso appuntamento post La Grande Bellezza, che con ogni probabilità sarà al festival di Cannes, dove peraltro è di casa. Il film vede protagonisti Michael Caine, Jane Fonda e Rachel Weisz.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA