Fotografia: Jobs, mostra e giornata di studio nel Reggiano

Forme e spazi del lavoro nella Quarta rivoluzione industriale

(ANSA) - ROMA, 12 NOV - Una mostra collettiva su forme e spazi del lavoro nel tempo della Quarta rivoluzione industriale: è Jobs, in programma dal 17 novembre (inaugura il 16) al 22 dicembre all'Ospitale di Rubiera (Reggio Emilia). Promosso da Linea di Confine per la fotografia contemporanea, il progetto di ricerca si propone di contribuire a una maggiore conoscenza delle forme e degli spazi assunti dal lavoro negli ultimi decenni e prevede una giornata di studio aperta al pubblico, il 16 novembre e un concorso fotografico under 35. Con la Quarta rivoluzione industriale, caratterizzata da un forte impulso all'automazione, il lavoro sembra diventato invisibile nei flussi governati dagli algoritmi, ma in realtà ha assunto nuove forme in rapporto alla tecnologia e al territorio, diventato quest'ultimo una vera e propria fabbrica a cielo aperto.La mostra presenta opere prodotte su questo tema da autori e collettivi. Tra loro, Michele Borzoni di Terra Project, con la serie 'Workforce', dove la forza lavoro è analizzata in vari contesti lavorativi, dall'Icommerce ai call center, all'impegno di mano d'opera a basso prezzo nei lavori agricoli stagionali (2017); Allegra Martin con la serie 'I luoghi e i lavori 4.0' (2017), progetto a cura della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, realizzato in collaborazione con la Fondazione Mast di Bologna; Andrea Paco Mariani, del collettivo SMK VideoFactory, con il video 'The Harvest' (2017) realizzato nelle campagne dell'Agro Pontino, dove viene impiegata in lavori agricoli mano d'opera indiana a basso costo; William Guerrieri con la serie 'Bodies of Work' (2018), un'indagine sul lavoro e il corpo, in rapporto alla tecnologia, alla Saipem di Marghera e nelle aree circostanti Fincantieri, realizzata per il Comune di Venezia; Andrea Simi, con la serie 'Poimec', realizzata su una piccola azienda situata nel Tecnopolo di Moncalieri, in Piemonte, che opera sui mercati internazionali (2019). Esposte anche fotografie provenienti dalla collezione di Linea di Confine. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA