Cariatidi africane su facciata del Met

Arte contemporanea in nicchie vuote da 117 anni

(ANSA) - NEW YORK, 09 SET - Da un altro mondo quattro aliene occupano un bastione dell'arte occidentale. Da oggi quattro monumentali statue di bronzo - in parte regine africane in parte cyborg - occupano le nicchie dell'affaccio del Metropolitan Museum su Fifth Avenue rimaste vuote per 117 anni. Intitolate "The NewOnes, Will Free Us" le quattro eroine sono opera di Wangechi Mutu, un'artista americana nata in Kenya e sposata con un italiano. "E'un momento speciale nella storia del museo", ha detto al taglio del nastro il direttore Max Hollein, proclamando le quattro sculture di donne sedute "le nuove ambasciatrici per un nuovo Met". L'iniziativa ha molti significati, storico-politici e socioculturali: una istituzione fondata sull'appropriazione di antichità dai "vecchi mondi" e con una visione della cultura eurocentrica si apre per la prima volta all'esterno con un progetto che ha ben poco di europeo.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA