Magna Charta per prima volta in Italia

Dal Regno Unito a Vercelli per 800 anni basilica Sant'Andrea

(ANSA) - VERCELLI, 5 MAR - Una delle quattro copie esistenti al mondo della Magna Charta verrà esposta al pubblico, dal 23 marzo al 9 giugno, nell'Arca di San Marco a Vercelli, nell'ambito degli 800 anni della basilica di Sant'Andrea, dove è stata stata allestita la mostra "La Magna Charta: Guala Bicchieri e il suo lascito. L'Europa a Vercelli nel Duecento".
    La Magna Charta, scritta in latino, fu concessa dal re d'Inghilterra Giovanni Senzaterra ai baroni del Regno, suoi diretti feudatari, presso Runnymede, il 15 giugno 1215. E' stato il primo documento nella storia a elencare i diritti fondamentali di un popolo e riconosce che nessuno, sovrano compreso, è al di sopra della legge e che chiunque ha diritto a un processo equo.
    Ora il prezioso documento giuridico arriva in Italia da Hereford (Gb) per la festa della basilica di Sant'Andrea, raro esempio di gotico precoce in Italia, la cui costruzione fu voluta da Guala Biccheri, il cardinale che volle anche revisionare la Magna Charta l'anno prima della sua pubblicazione. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA