Arte: progetto Cramum ricorda Fontana

Mostra e libro sull'essere giovani oggi

(ANSA) - MILANO, 3 SET - I tagli di Lucio Fontana come la rivoluzione del '68: è il tema del progetto no profit Cramum, dedicato al Maestro scomparso 50 anni fa.
    Per il progetto uscirà un volume intitolato "Avrò sempre vent'anni 1968 - 2018" (Editrice Quinlan) e sarà organizzata una mostra, "Avevo 20 anni", in programma dal 15 al 30 settembre a Villa Bagatti Valsecchi di Varedo. "Ho voluto porre l'attenzione - spiega Sabino Maria Frassà, direttore artistico del Progetto - sul significato dell'essere giovani e del passare del tempo a 50 anni dai moti studenteschi del 1968 e della morte di Lucio Fontana. Viviamo in una società eternamente giovane, che, se da un lato fatica ad accettare l'invecchiamento biologico, dall'altro invecchia sempre di più e sempre più a lungo. Se dal 1968 proviene questa attitudine socio-culturale a ripudiare la vecchiaia intesa come maturità e responsabilità, la vita di Fontana dimostra invece come si possa essere maestri, rivoluzionari, giovani e contemporanei ad ogni età (anagrafica) della vita".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA