Egitto: scoperta tomba sacerdotessa Hetpet

In Egitto, tra affreschi ben conservati anche scimmia ballerina

   E' stata annunciata la prima scoperta archeologica egiziana del 2018: si tratta della tomba di una dignitaria di 4.400 anni fa che, posta vicino alla piramide di Chefren, presenta affreschi ben conservati che fra l'altro raffigurano anche una scimmia 'ballerina'. Lo segnalano media egiziani tra cui il sito del quotidiano Al Ahram.
    Come annunciato dal ministro delle Antichità egiziano, Khaled El-Enany, la tomba è stata scoperta in un cimitero faraonico a Giza, sul rilievo ad ovest del Cairo dove sorgono le tre piramidi più famose.
    La proprietaria della tomba, risalente alla V dinastia, si chiamava "Hetpet" ed era sacerdotessa di Hathor, precisa il sito riferendosi alla dea dell'amore e della bellezza. Gli archeologi hanno rinvenuto "pitture murali molto raffinate e in uno stato di conservazione molto buono" che raffigurano Hetpet ma anche due scimmie, all'epoca dei faraoni considerati animali domestici. Un dipinto raffigura uno due primati "mentre balla davanti un'orchestra" scrive Al Ahram.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA