Apre la nuova Tate Modern

Presentata Switch House a stampa. In tutto esposte 800 opere

(ANSA) - LONDRA, 14 APR - E' la "pietra miliare" della cultura britannica. Così il direttore Nicholas Serota ha definito la rinnovata Tate Modern che apre al pubblico il 17 giugno i suoi nuovi spazi. E i numeri dati alla stampa internazionale confermano le promesse: la collezione riallestita è composta da 800 opere di 300 artisti provenienti da 50 paesi, dal Cile all'India, alla Russia, al Sudan fino alla Thailandia.
    Il progetto ruota attorno alla nuova Switch House, l'ampliamento del museo, con ben 10 piani, che permette alla celebre galleria di esporre il 60% di opere in più rispetto a quelle attuali.
    I capolavori di Pablo Picasso, Mark Rothko e Henri Matisse sono ora affiancati da recenti acquisizioni provenienti da tutte le parti del mondo, ampliando così la collezione con opere del modernismo. Ci sono fotografie degli anni '30 di Lionel Wendt dallo Sri Lanka, collage degli anni '50 di Benode Behari Mukherjee dell'India e sculture degli anni 60 di Saloua Raouda Choucair dal Libano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA