Mantova 2016, al via gli appuntamenti

Il 9 e 10 aprile porte aperte in tutti i musei e concerto finale di Max Gazzè in piazza Erbe. Mobilitati mille volontari

(ANSA) - MILANO, 24 MAR Si apriranno ufficialmente il 9 e 10 aprile gli appuntamenti di Mantova Capitale italiana della cultura nel 2016, per i quali saranno mobilitati anche mille volontari "di ogni età e nazionalità". Domenica 10 saranno aperte le porte di tutti i musei, i monumenti e i luoghi nascosti della città, con concerto finale di Max Gazzè in piazza Erbe. "Vogliamo dimostrare che con la cultura possiamo cambiare le città e trasformare l'idea di periferie", ha detto il sindaco Mattia Palazzi, alla conferenza stampa che si è tenuta stamani a Milano, al teatro alla Scala, presenti il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, l'assessore regionale alla Cultura, Cristina Cappellini, e il presidente della Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti. Il sindaco ha osservato che gli investimenti fatti a Mantova per il 2016 "non sono solo sul palinsesto, ma anche sulle persone". Patria di Virgilio, corte dei Gonzaga in cui ebbero spazio geni del calibro di Leon Battista Alberti, Andrea Mantegna, Giulio Romano, Torquato Tasso e Claudio Monteverdi, la città lombarda vuole mostrare "un'identità multiforme, frutto - hanno spiegato gli organizzatori del calendario di appuntamenti per il 2016 - della stratificazione culturale avvenuta nei secoli". L'ambizione è dunque quella di sfruttare questo ruolo di capitale culturale per "diventare un luogo di incontro nazionale ed internazionale per l'elaborazione di nuovi paradigmi culturali". Punto di partenza, la storia di Mantova, testimoniata dal suo grande patrimonio artistico, con mostre a Palazzo Te, al Palazzo Ducale e alla Casa del Mantegna. La musica avrà altrettanto spazio con il festival 'Mantovamusica', che ha in programma 45 concerti durante l'anno nei luoghi più suggestivi della città, mentre in autunno tornerà il 'Mantova Jazz Festival'. Il 2016 coincide fra l'altro con la ventesima edizione del Festivaletteratura, che uscirà dagli argini dei cinque giorni di settembre per invadere la città insieme ai suoi autori con una serie di appuntamenti che andranno dall'inverno alla fine dell'autunno. (ANSA).-

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA