Croce di Frisch in Chiesa Artisti a Roma

Con patrocinio Carla Fendi al via progetto Arte e Liturgia

(ANSA) - ROMA, 16 MAR - Una lunga, imponente, nuda croce nera, poggiata per terra, in mezzo alla navata. Ma con una sottile scia luminosa rossa ad attraversarla. Quasi a dialogare o forse indicare la via verso l'altare e gli stucchi barocchi voluti qui da Gian Lorenzo Bernini e Carlo Fontana. L'arte contemporanea irrompe nella seicentesca Basilica di S. Maria degli Artisti, o, come la chiamano i romani, nella Chiesa degli artisti, con 'Campo 12804_N', opera site specific dell'israeliano Shay Frisch, che con il patrocinio della Fondazione Carla Fendi inaugura il più ampio progetto 'Arte e Liturgia'. Per tutto l'Anno Santo straordinario della Misericordia, la Basilica di Piazza del Popolo, dagli anni '60 'casa' per l'ultimo saluto a tante celebrità, sarà infatti anche luogo privilegiato per un'arte che sappia parlare al proprio tempo della bellezza del messaggio cristiano. 'Campo 12804_N', con i suoi 10 metri di lunghezza e 12.804 componenti elettrici, rimarrà esposta per tutta la Quaresima e la Pasqua, fino al 16 aprile.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA