Met Breuer, Metropolitan guarda a futuro

50 anni dopo, edificio ex Whitney restaurato guardando a origini

(ANSA) - NEW YORK, 2 MAR - Dopo il nuovo Whitney di Renzo Piano sulla High Line, sta per aprire a New York, forte di un nuovo logo e di un nuovo sito, il Met Breuer: la sezione del Metropolitan Museum of Art dedicata all'arte dell'ultimo secolo sarà ospitata nella sede dell'ex Whitney inaugurata 50 anni fa su progetto dell'architetto della Bahaus Marcel Breuer.
    E' un bombardamento intellettuale quello che il Met Breuer proporrà dal 18 marzo e che l'ANSA ha visitato in anteprima. La mostra Unfinished Thoughts esplora il concetto di cosa costituisce un'opera d'arte compiuta attraverso 200 capolavori che per vari motivi non sono stati ultimati dal loro autore: tra questi un paesaggio di Van Gogh a cui manca il cielo, sei degli ultimi Turner evanescenti come una nuvola e la Cleopatra di Guido Reni prestata dai Musei Capitolini. L'altra mostra di apertura è sulla modernista Nasreen Mohamedi che nel dopo-indipendenza indiana si ispirò a Paul Klee e Agnes Martin, attingendo anche all'architettura Mughal e al neorealismo italiano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA