Mostre: a Ravenna l'antico nel Novecento

Da Picasso a Duchamp, De Chirico, Paladino, Morandi, Carrà

(ANSA) - RAVENNA, 20 FEB - "La seduzione dell'antico. Da Picasso a Duchamp, da De Chirico a Pistoletto". Il richiamo all'antico lungo tutto il Novecento è al centro di questa mostra a cura di Claudio Spadoni, aperta da oggi al 26 giugno al Museo d'Arte della Città di Ravenna, con opere di grandi protagonisti italiani e stranieri di generazioni e tendenze diverse.
    E' suddivisa in sezioni, come I generi della tradizione (ritratto, natura morta, paesaggio), poi il barocco e i suoi artisti: Scipione, Fontana, Leoncillo. O icone pop con Schifano, Festa, Ceroli. L'antico e il post-moderno con Salvo, Ontani, Mariani e Paladino. Tra gli artisti più importanti del ventesimo secolo sono esposti De Chirico, Morandi, Carrà, Martini, Savinio, Casorati, Sironi, De Pisis, Campigli, Severini. O il cosiddetto Realismo magico, da Sciltian a Clerici e Guttuso, solo per citare alcuni esempi, quindi la Pop Art e l'Arte Povera, con artisti come Paolini, Pistoletto e, tra gli stranieri, Picasso, Duchamp, Man Ray, Dalí, Klein o Christo. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA