Sculture tornano 'a casa' dopo 4 secoli

Colossale capolavoro barocco arriva a S.Giovanni dei Fiorentini

Fuori posto da 400 anni, è tornato a casa, nella chiesa di San Giovanni ai Fiorentini a Roma, il colossale Battesimo di Cristo, capolavoro barocco di Francesco Mochi realizzato tra gli anni Trenta e Quaranta del '600 per l'altare maggiore della chiesa romana, dove però non fu mai collocato, e costretto a girovagare da Palazzo Falconieri a Via Giulia a Ponte Milvio, per poi essere accolto, dopo un restauro negli anni '80 del Novecento, nell'atrio di Palazzo Braschi.
    Ora le sculture di Mochi - dopo il Battesimo sarà poi la volta anche delle statue di San Pietro e Paolo realizzate per la chiesa di San Paolo fuori le mura - verranno ricollocate negli spazi per cui erano state concepite, liberando nello stesso tempo l'atrio di Palazzo Braschi, che verrà valorizzato con l'esposizione di opere adesso non visibili.
    Un camion ha caricato la notte scorsa il Battesimo, che ha fatto il suo percorso all'indietro per tornare a San Giovanni dei Fiorentini, accolto al suo arrivo da musicisti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA