Scoperto 1/o caso scorbuto antico Egitto

Scheletro di bambino di un anno con tracce della malattia

(ANSA) - BOLOGNA, 26 GEN - Lo scheletro di un bambino morto ad un anno d'età molto probabilmente di scorbuto nell'antico Egitto predinastico, tra il 3800 e il 3600 a.C., è stato trovato nel villaggio di Nag el-Qarmila, dall'Aswan-Kom Ombo Archaeological Project (Akap), missione archeologica congiunta delle Università di Bologna e Yale.
    Sul cranio, nonché su altri elementi dello scheletro i bioarcheologi che lavorano al progetto hanno evidenziato porosità riconducibili allo scorbuto, malattia dovuta alla carenza di vitamina C nell'organismo.
    La scoperta testimonia il primo probabile caso di scorbuto osservato nell'antico Egitto: una dato che mostra l'antichità della malattia e pone interrogativi sul tipo di alimentazione in uso all'epoca nella regione. È probabile infatti che il bambino fosse ancora allattato dalla madre e che quindi la carenza di vitamina C, responsabile della malattia, derivasse dalla dieta materna.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA