'Siamo tutti pupi', l'Io di Pirandello scopre il collage

In mostra a Roma le illustrazioni di Martina Vanda

Pirandello, il suo sarcasmo, i suoi personaggi. 'La mostra 'Siamo tutti pupi' di Martina Vanda, al Teatro Scuderie Villino Corsini di Villa Pamphilij a Roma, racconta e reinterpreta, con una serie di illustrazioni, tre novelle dello scrittore: 'La patente', 'In corpore vili' e 'Richiamo all'obbligo'.

Martina Vanda è artista, designer, autrice e illustratrice di picture books. (www.martinavanda.com) La sua ricerca artistica nasce dall'interesse per l'arte del racconto, che esplora attraverso il disegno, il libro d'artista e la scultura in ceramica. I suoi libri sono pubblicati in Italia, Francia Spagna, Cina, Messico e Sud America. I suoi lavori in ceramica sono esposti in gallerie d'arte in Europa e Stati Uniti. Un'artista con la valigia sempre pronta.

Realizzate con la tecnica del collage, le illustrazioni di Martina Vanda rievocano le atmosfere dell'universo pirandelliano fondato sulla problematica dell'io e della sua identità.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA