Baby 2, gli alberghi la nuova arena di Chiara e Ludovica

Dal 18 ottobre su Netflix la seconda stagione della serie

 Quanto conosciamo i nostri figli? I genitori possono rischiare di non essere più un punto di riferimento per un giovane nel delicato passaggio dall'adolescenza all'età adulta? E un figlio va accompagnato nelle sue scelte' , o   "semplicemente indirizzato" e poi lasciato libero, perchè come osserva l'attrice Claudia Pandolfi, madre nella vita, "alla fine il tema te lo devi scrivere da solo". Dopo il grande e inaspettato successo della prima, la seconda stagione di Baby, la serie originale italiana Netflix prodotta da Fabula Pictures, sarà disponibile in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo, da venerdì 18 ottobre. Dietro la macchina da presa torna Andrea De Sica affiancato questa volta da Letizia Lamartire (Saremo giovani e bellissimi, Piccole italiane). I nuovi episodi esploreranno le conseguenze delle scelte dei protagonisti, spesso in aperto contrasto con i valori imposti dalla famiglia e dalla società. Chiara (Benedetta Porcaroli) e Ludovica (Alice Pagani) sono divise tra la vita da studentesse e la vita notturna, mentre Niccolò (Lorenzo Zurzolo) e Brando (Mirko Trovato) saranno in netta opposizione al gruppo formato da Fabio (Brando Pacitto), Damiano (Riccardo Mandolini) e, naturalmente, Chiara e Ludovica.
Nel cast anche Isabella Ferrari (Simonetta, la mamma di Ludovica fragile, incasinata che finirà con il voltarsi dall'altra parte quando scoprirà la seconda vita notturna della figlia ndr) e Claudia Pandolfi (Monica, l'insegnante di educazione fisica del Liceo Collodi "sono alla fine più incasinata io dei miei ragazzi, la più adolescente di tutti in un certo senso anche se adulta"), oltre a Chabeli Sastre Gonzalez (Camilla), Giuseppe Maggio (Fiore), Tommaso Ragno (Fedeli) e Galatea Ranzi (Elsa).
Si uniscono al cast fra gli altri Max Tortora (Roberto), Thomas Trabacchi (Tommaso), Denise Capezza (Natalia), Sergio Ruggeri (Vittorio) e Filippo Marsili (Carlo).
Alla sceneggiatura ancora i GRAMS, il collettivo di scrittori composto dai cinque giovani autori Antonio Le Fosse, Re Salvador, Eleonora Trucchi, Marco Raspanti e Giacomo Mazzariol.
Tra le novità anche la canzone che accompagna il trailer è "Non avere paura", primo singolo da solista di Tommaso Paradiso dopo la separazione dai Thegiornalisti. Nella colonna sonora, oltre ai brani originali prodotti per la serie dall'artista Yakamoto Kotzuga - come nella prima stagione - anche grandi successi della scena musicale italiana ed internazionale contemporanea: i brani "I love you" e "When the party's over" di Billie Eilish, i tormentoni della Dark Polo Gang, "Back2Back" del rapper e freestyler milanese Nerone (Urbana Label, Believe Music), "È sempre bello" di Coez.
"L'arena della nuova stagione - spiega Andrea De Sica - sono gli alberghi dove le due protagoniste principali si recano per incontrare uomini sconosciuti, ma questa non è una serie sulla prostituzione come non lo era la prima. C'è dell'altro, una ricerca di identità, crescita. Poi c'è anche un lato sentimentale quello tra i ragazzi, autentico". Un teen drama che, come nelle tendenze attuali (Da Tredici al più spregiudicato per immagini senza filtri Euphoria), è molto cupo e dark. Isabella Ferrari ha iniziato la sua carriera con sapore di Mare neanche diciottenne, è stata la protagonista di una serie di film per teenager, che all'epoca erano sempre virati in commedia. "Va detto che ero molto timida riservata. Sia Alice che Benedetta sono brave, consapevoli di quello che vogliono sul set, non hanno timore), il mio personaggio è molto particolare una madre che se nella prima serie era talmente sbalestra quasi da rendermela simpatica, questa volta devo ammettere che ilo far finta di niente quando scopre che figlia si prostituisce, mi fa rabbia davvero". Claudia Pandolfi in Baby è Monica, compagna di un ambasciatore, un'insegnate di educazione fisica piuttosto tranquilla e posata. Ma, vista l'atmosfera della serie, il suo personaggio rivelerà delle sorprese.
Baby segue le esperienze di un gruppo di adolescenti dei Parioli alla ricerca della propria identità: tra amori proibiti, pressioni familiari e segreti condivisi. "Lo scandalo che ha colpito Roma - ha spiegato De Sica - qualche anno fa è solo una cornice per la trama di questa serie che racconta un disperato bisogno d'amore, dei ragazzi e degli adulti protagonisti". Poi aggiunge "volevo fare un prodotto con personaggi che entrassero nell'immaginario dei ragazzi. E visto che dopo la prima stagione alcuni i giovani si siano tatuati i volti di Chiara e Ludovica, forse un po' ci siamo riusciti". Benedetta Porcaroli conclude:  "Il mio personaggio quest'anno rimane molto fedele a se stesso. Quando non sai a cosa via incontro non ti rendiconto del pericolo. Invece adesso deve cercare di tenere in piedi i suoi due mondi. Ha paura di perderli entrambi. Chiara ha paura di questo". 
Se la prima stagione è il racconto della ricerca di una via di fuga, la seconda esplora le conseguenze delle scelte compiute dai protagonisti, spesso in aperto contrasto con i valori imposti dalla famiglia e dalla società.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA