Alberto Angela, con Pompei il sabato di Rai1 è cultura

Teodoli, produzione spettacolare in 4k tutta made in Rai

La grande sfida è quella del sabato, e RaiUno vuole vincerla con la cultura in prima serata: il 22 settembre la rete ammiraglia punta su 'Stanotte a Pompei' la trasmissione evento di Alberto Angela, un nuovo affascinante viaggio 'in uno dei siti archeologici più belli del mondo', l'antica città che l'eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. distrusse completamente consegnandola per sempre alla Storia. Ma si racconteranno anche le meraviglie di Ercolano, Stabia, Oplontis e del Museo Archeologico Nazionale di Napoli che custodisce i preziosi reperti vesuviani e che è stato scelto come sede della presentazione. La produzione Rai è stata interamente girata in 4k, con contributi di artisti come Giancarlo Giannini (Plinio il giovane) e del maestro Uto Ughi, di Marco D'Amore, che parlerà dei luoghi poco raccomandabili di Pompei, e del maestro della luce Vittorio Storaro, incantato dai colori di Villa dei Misteri.
    "Quello che vedrete è il risultato del lavoro di mesi - ha detto Angela - RaiUno, il sabato in prima serata, offre cultura.
    Questo è un bellissimo messaggio. E' una serata difficile. Per la prima volta nella storia della tv pubblica succede questo. E noi siamo felici che succeda proprio con Pompei". Un luogo che Angela conosce bene, dopo 25 anni di approfondimenti. Tanto bene da aver 'scoperto', lavorando nei magazzini del Mann, una bottiglia di vetro proveniente dai luoghi dell'eruzione, che potrebbe contenere i resti più antichi mai trovati finora di olio d'oliva.
    "Questa è una Rai sempre più Rai, ovvero servizio pubblico - ha detto Angelo Teodoli, direttore di RaiUno, che ha ricordato i lusinghieri risultati degli ascolti in questa fase della stagione - Con Angela continuiamo un percorso intrapreso da tempo. Un'operazione con cui proviamo a cambiare il paradigma dell'intrattenimento. Stanotte a Pompei è un grande evento, e la soddisfazione più grande è che questo programma sia stato realizzato interamente con risorse Rai". Il direttore del Centro di produzione Rai di Napoli Francesco Pinto ricorda l'impegno di oltre 50 professionalità: "Trasmetteremo noi con la nostra regia in 4K, siamo pronti per le prossime sfide". Padrone di casa è il direttore del Mann Paolo Giulierini che ha consegnato ad Angela, già cittadino onorario di Napoli (a salutarlo anche il sindaco De Magistris), il distintivo di 'ambasciatore del MANN'.
    "Grazie all'attenzione che la Rai riserva a questo museo" ha detto Giulierini. E un nuovo progetto televisivo di Angela su Napoli potrebbe essere già in cantiere. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA