• 'Pino Daniele - Il tempo resterà', da docu-film a docu-concerto

'Pino Daniele - Il tempo resterà', da docu-film a docu-concerto

Dopo il Nastro d'argento, un tour con musica live, immagini e la voce narrante di Giorgio Verdelli

'Pino Daniele - Il tempo resterà, il docu-film di Giorgio Verdelli vincitore ai Nastri d'argento 2018, diventa docu-concerto con il progetto 'Napule è' che porta in tour, in chiave sinfonica, il tributo all'indimenticabile cantautore napoletano scomparso nel 2015. In concomitanza di quello che sarebbe stato il compleanno di Pino Daniele, nello stesso giorno del suo onomastico il 19 marzo, con la presenza di alcuni artisti che hanno collaborato con lui come Enzo Gragnaniello e Tony Esposito, l'omaggio musicale live sarà accompagnato sul palco dalle immagini del film con la voce narrante di Verdelli.

Oltre alla voce di Gragnaniello e alle percussioni di Tony Esposito, saranno protagonisti piano e voce di Mario Rosini, la chitarra di Martino De Cesare, il basso di Daniele Brenca, la batteria di Francesco Lomagistro e l'Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Renato Serio. Saranno eseguiti alcuni dei brani più importanti di Pino Daniele, da 'Quanno chiove' a 'Cammina cammina', da 'A me me piace o Blues' a 'Samba accussi'.
   
Quattro le date del tour: 18 marzo Potenza, 19 marzo Matera, 21 marzo Taranto e 26 marzo Molfetta.
Il 15 marzo anche Roma omaggerà Pino Daniele con una proiezione alla Casa del Cinema del film 'Il tempo resterà', incluso in una selezione dei migliori documentari dello scorso anno nell'ambito della rassegna ItaliaDoc, curata da Maurizio Di Rienzo.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA