Fiorello ricorda Bibi Ballandi e gli dedica 'Ciao' di Dalla

'Non si è mai pronti. Mi mancherà ogni volta che salirò su un palco'

"Quando le cose poi accadono, anche se sai che sarebbero accadute, non sei mai pronto del tutto": con la voce rotta dalla commozione, Rosario Fiorello ricorda Bibi Ballandi iniziando la puntata odierna della sua trasmissione 'Il Rosario della Sera', in onda su Radio Deejay dopo lo stop di due giorni in segno di lutto per la scomparsa dell'amato produttore.
    "Mi sento strano. So che mi mancherà ogni volta che salirò su un palco - aggiunge Fiorello - televisivo, teatrale o radiofonico che sia. So che quando farò la tv, nella 'sua' Rai1, lo cercherò nei camerini o dietro la telecamera per trovare il suo sorriso e la sua gioia nell'essersi divertito ad una mia trovata. Mi mancheranno i suoi esagerati complimenti. Non sarà più la stessa cosa".
    Infine, citando uno dei detti più amati da Ballandi ("Fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce"), Rosario conclude: "Fa meno rumore una foresta che cade che un Bibi che vola in cielo. Ciao Bibi Ballandi", prima di mandare in onda 'Ciao' di Lucio Dalla, che era grande amico del produttore bolognese. 

Addio a Bibi Ballandi, il mondo dello spettacolo a Baricella per i funerali

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA