• Miss Italia, anche un ingegnere biomedico in gara alle prefinali

Miss Italia, anche un ingegnere biomedico in gara alle prefinali

La ragazza: "Voglio sfatare il luogo comune 'ragazza bella necessariamente stupida'"

Con una laurea triennale in Ingegneria Biomedica conseguita con 110 e lode all'università Federico II di Napoli, Giulia Ardito, 23 anni, di Catania, è in corsa per le Prefinali nazionali di Miss Italia, in programma a Jesolo dal 27 agosto. La finale si terrà, in diretta tv su La7, sabato 9 settembre. 

Eletta Miss Eleganza Joseph Ribkoff Sicilia Ovest ad Avola (SR), Giulia ha le idee chiare. "Sono in procinto di iniziare il mio percorso di studi magistrale in Ingegneria Biomedica con indirizzo Biorobotica e Bionica - spiega - con molta probabilità nel Campus Biomedico di Roma". Il suo obiettivo è diventare una ricercatrice. "Vorrei brevettare una cura per migliorare la vita di coloro che sono affetti da malformazioni, malfunzionamenti di organi e di tessuti o che in seguito ad incidenti hanno perso arti", dice.

Partecipare a Miss Italia è per Giulia un modo concreto per sfatare il 'mito' secondo il quale una bella ragazza deve essere necessariamente stupida. "Il concorso valorizza non solo la bellezza - conclude - ma anche l'intelligenza di una donna".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA