Mostre: l'occhio neorealista di Werner Bischof

A Venezia grande omaggio al fotogiornalista dell'Agenzia Magnum

(ANSA) - VENEZIA, 15 LUG - Gli angoli più remoti del mondo, dall'India al Giappone, dalla Corea all'Indocina fino ad arrivare a Panama, in Cile e in Perù, immortalati da uno sguardo d'autore: dal 22 settembre al 7 gennaio arriva alla Casa dei Tre Oci di Venezia una grande mostra antologica dedicata all'indimenticato fotografo Werner Bischof (1916-1954), uno dei fondatori della celebre Agenzia Magnum. Esposte al pubblico circa 250 immagini, in larga parte vintage, realizzate tra il 1934 e il 1954, per ripercorrere storie e viaggi di un autore dotato di grande sensibilità e di un 'occhio neorealista'. La mostra, curata dal figlio Marco Bischof, offre la possibilità di riscoprire attraverso incredibili reportage uno dei più importanti fotogiornalisti del Novecento, un artista capace non solo di documentare la realtà, ma anche di cogliere contrasti e dicotomie, in un'epoca in continua evoluzione, nella relazione contraddittoria tra modernità e tradizione, tra sviluppo industriale e povertà, tra business e spiritualità. Per la prima volta sarà inoltre esposta una selezione di 20 fotografie inedite in bianco e nero, dedicate all'Italia.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA