Performer Arti Scenico Sportive, a caccia di talenti completi

In giuria Garrison Rochelle, Grazia Di Michele e Fioretta Mari

Un concorso che incorona performer di arti sceniche completi, ma che premia anche grandi talenti nelle singole categorie dedicate a canto, danza e recitazione e nelle sezioni duo, compagnia piccola e grande compagnia: è la Coppa Italia Pass, Performer Arti Scenico Sportive, la cui finale si disputerà a Roma presso il parco tematico Cinecittà World il 15 e 16 luglio. In giuria tre esperti di talent, Garrison Rochelle, Fioretta Mari e Grazia Di Michele, tutti ex insegnanti di Amici. Con loro, nella commissione esaminatrice della finale della prima edizione, condotta da Claudio Insegno e Andrea Dianetti, circa 40 esponenti dello spettacolo pronti ad offrire anche una concreta opportunità di lavoro a talenti nei vari settori.
   "La diffusione del metodo di formazione P.A.S.S. tramite l'ente di promozione sportiva C.S.A.In., riconosciuto dal Coni, offrirà - spiega l'ideatrice Valentina Spampinato - la possibilità di tracciare una strada certa verso il riconoscimento e la certificazione di una figura professionale sempre più complessa e richiesta nello scenario dello show business internazionale. Permetterà inoltre un miglioramento dei livelli medi di formazione ed una maggiore attenzione del mercato del lavoro verso i nuovi talenti e le produzioni nostrane". Fiore all'occhiello del contest, che dovrebbe presto diventare anche un format tv, è la 'work room', luogo in cui domanda e offerta di lavoro si potranno incontrare direttamente. Ai performer finalisti sarà offerta anche la possibilità di partecipare a stage gratuiti. Stefano Cigarini, ad di Cinecittà World, ha promesso un contratto artistico per uno dei vincitori. Al primo classificato nella categoria Performer Completo over 19 andrà inoltre una borsa di Studio del valore di 5.000 euro per volare a NY a Broadway.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA