• Torna il Giffoni Film Festival, punta a Unesco e ospita Bryan Cranston

Torna il Giffoni Film Festival, punta a Unesco e ospita Bryan Cranston

"Diventi patrimonio umanità". 47/a edizione dal 14 al 22 luglio

 La magia del Giffoni Film Festival sta tornando. La concretezza dell'idea inizia a prendere forma, anche con l'avvio - in occasione del cinquantennale - delle procedure affinché possa diventare Patrimonio culturale immateriale dell'Umanità. Nell'Aula Magna del Liceo Classico "Torquato Tasso" di Salerno, si è tenuta la prima presentazione dell'edizione 2017 targata "Into the magic".
    Per la 47/a edizione del Gff, in programma dal 14 al 22 luglio a Giffoni Valle Piana (Salerno), sono già 4.600 i giurati pronti a emozionarsi e confrontarsi, suddivisi nelle sette sezioni competitive che compongono il concorso - Elements +3, +6, +10, Generator +13, +16, +18, Parental Control/GexDoc dedicata ai genitori - cui si aggiungono i 100 ragazzi scelti della Masterclass.
    A tuffarsi nell'esperienza saranno giovani provenienti da 52 Paesi di tutto il globo, dall'Azerbaijan alla Corea del Sud, dal Pakistan agli Usa, e da tutta Europa e Italia. Dopo ben 11 anni di assenza (l'ultima visita è datata 2006), tornerà a Giffoni anche una delegazione proveniente dall'Iran. "Per il cinquantennale - ha annunciato Claudio Gubitosi, fondatore e direttore artistico - inizieremo da settembre le procedure affinché entro il 2020 l'Unesco possa dichiarare il Gff Patrimonio culturale immateriale dell'Umanità. Giffoni è tra i 10 Festival più importanti al mondo ed è uno degli eventi culturali che l'Italia riconosce, ama e vuole".
    Il primo ospite internazionale annunciato è Bryan Cranston, attore di culto per la sua interpretazione in "Breaking Bad", che sarà a Giffoni il 21 luglio. Torna alla Cittadella del Cinema la più divertente banda di malvagi redenti del mondo dell'animazione: il 17 luglio sarà presentato in anteprima nazionale "Cattivissimo Me 3", il nuovo capitolo delle avventure dell'ex cattivo Gru con la sua Lucy e le loro adorabili bambine (Margo, Edith e Agnes) e, naturalmente, i suoi fedelissimi Minions. Si tratta del primo dei cinque grandi eventi riservati ai giffoners grazie alla collaborazione con le più importanti Major internazionali e italiane che ogni anno scelgono il Festival per intraprendere da qui il percorso distributivo delle loro nuove opere. A presentare il film, nelle sale italiane il 24 agosto distribuito da Universal Pictures, ci saranno i tre talenti che prestano le voci italiane ai personaggi: Max Giusti, Arisa e Paolo Ruffini.
    "Abbiamo confermato ancora una volta - ha aggiunto Gubitosi - come la capacità d'impresa delle periferie possa essere una grande realtà che persino il mondo invidia: non è tanto e solo il luogo, quanto l'idea che forma e realizza un luogo. La cultura è felicità e ogni felicità merita una narrazione".
    L'immagine ufficiale (che presto verrà presentata) è stata affidata al maestro Mimmo Paladino - nato a Benevento ma conosciuto in tutto il mondo. "Il Giffoni Film Festival è un grande evento di promozione della nostra regione - ricorda il governatore Vincenzo De Luca - perché porta la nostra immagine a livello nazionale ed internazionale. Anche Giffoni, dunque, serve per recuperare un'immagine positiva del nostro territorio, troppo tempo visto come terra di rifiuti, criminalità organizzata, pulcinellismo. A me piace che si diffonda l'idea della Campania quale sinonimo di concretezza e rigore". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA