"Emozioni di vetro", la produzione oggi a Murano

A Museo Vetro 260 opere per 53 aziende fino al 25 aprile 2017

MURANO - Un titolo dal sapore lirico, "Murano Oggi. Emozioni di vetro", per portare nelle sale del Museo del Vetro di Murano una 'fotografia' della produzione nell'isola veneziana che assomma tecnica al fare artistico e al design, attraverso 260 opere, una novantina di artisti e maestri vetrai, una cinquantina di aziende. Una proposta - ha sottolineato Gabriella Belli, direttrice della Fondazione Musei Civici - presentata "senza giudizi critici, senza gerarchie, anche nella stessa collocazione degli oggetti in mostra". L'esposizione, che si articola in tre spazi del Museo, tra cui il giardino dove sono presenti le istallazioni, curata dalla stessa Belli e Chiara Squarcina, nasce dalla volontà della Fondazione "di cogliere la sfida della contemporaneità, consapevole del ruolo centrale che il Museo del Vetro di Murano è chiamato a svolgere per l'isola e per tutti gli attori di questa millenaria produzione, in termini identitari, di conservazione della memoria, di vetrina internazionale". La rassegna è nata a stretto contatto con le aziende, con i maestri vetrai che hanno voluto dare il meglio del loro lavoro in fornace - un'opera è stata consegnata ieri sera, dopo un'attenta riflessione - e che apre una 'vetrina' in una sede museale dedicata a una produzione selezionata in base a requisiti di qualità e innovazione. Il percorso espositivo così si articola, oltre che sulle grandi istallazioni all'esterno, in una sala dedicata alle tecniche antiche applicate al nuovo e una dove la ricerca si sposa anche con il design.
    "La mostra - ha detto Chiara Squarcina - vuole dimostrare che a Murano c'è vita creativa, c'è una realtà che opera, è una terra viva. La selezione delle opere non l'abbiamo fatta noi, l'ha fatta Murano". Sul piano della proposta, si passa dalle perle di vetro, ai calici, coppe, sculture, lavorazioni a lume, incalmi, lavorazioni a murrine, vetri specchiati e soffiati in fornace, battuti, incisi, a formare quello che è stato definito "un universo di idee". Ogni mese, poi, sono previsti incontri con chi opere con il vetro fino chiusura della rassegna prevista per il 25 aprile 2017. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA