• Morto Riccardo Garrone, sempre in commedia da Fellini alla pubblicità Lavazza

Morto Riccardo Garrone, sempre in commedia da Fellini alla pubblicità Lavazza

Ha lavorato con tutti i grandi nomi da Fellini a Mario Monicelli, Dino Risi, Luigi Zampa, Ettore Scola, Damiano Damiani

Il volto di Riccardo Garrone, morto a Milano, è legato alla storia della commedia italiana. L'attore avrebbe compiuto 90 anni il primo novembre. Cinquant'anni di carriera da Federico Fellini a Dino Risi, Ettore Scola, Luigi Zampa, Damiano Damiani, Nanni Loy.

Le nuove generazioni lo ricordano soprattutto nel ruolo di San Pietro negli spot ambientati in Paradiso di una nota marca di caffè fino a alla serie tv Un Medico in famiglia e altre fiction. Impossibile non ricordare il suo volto: addio a Riccardo Garrone, attore e doppiatore, 90 anni da compiere l'1 novembre, morto oggi a Milano. Nato a Roma il primo novembre del 1926, dal 1949 frequenta l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica 'Silvio D'Amico'.  

 

Per la bella presenza e la recitazione garbata verrà quasi sempre destinato a ruoli di giovane elegante, simpatico e talvolta anche un po' furbo e disonesto. La sua naturale ironia gli permetterà di interpretare una notevole quantità di personaggi comici, tra i quali il prete don Fulgenzio in Venezia, la luna e tu, il fusto in Belle ma povere, il poliziotto in Guardia, guardia scelta, brigadiere e maresciallo. Ma anche nei ruoli drammatici, come ne Il bidone e 'La dolce vita' di Federico Fellini, 'La romana' di Luigi Zampa e La ragazza con la valigia di Valerio Zurlini.

da 'VACANZE DI NATALE'

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA