Giorno Memoria: programmazione speciale su Rai e Mediaset

Servizi, approfondimenti, film, fiction, concerti, dibattiti

Il 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria, una ricorrenza internazionale istituita per ricordare le vittime della Shoah. Rai e Mediaset dedicano un'ampia programmazione speciale.
    RAI: reti e testate televisive e radiofoniche, dedicano servizi e approfondimenti, film e fiction, documentari e testimonianze dei sopravvissuti alla Shoah. Un'ampia copertura informativa degli eventi legati al "Giorno della Memoria" assicurata da tutti i Tg e i Gr. Ma è nella giornata di mercoledì 27 che si concentra la maggior parte della programmazione a cominciare dalla celebrazione della 'giornata della Memoria' in diretta dal Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che andrà in onda alle 10.55, su Rai1. Rai News24 per l'intera giornata segue le celebrazioni che si svolgono in Italia e all'estero (Firenze, Gerusalemme, Berlino). Grande spazio da Rai Cultura nei suoi tre canali Rai Storia, Rai5 e Rai Scuola. Su Rai5, in diretta il concerto "Toscanini - Il coraggio della musica", patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e organizzato dall'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, per il Giorno della Memoria, all'Auditorium Parco della Musica, in cui Yoel Levi dirige la Filarmonica Arturo Toscanini.
    Informazione, speciali e programmi anche sui tre canali radiofonici. Mercoledì 27 gennaio, Radio3 propone alle 21.00, in diretta dalla sala A di via Asiago, un dibattito sul tema della Memoria e l'insolito spettacolo, con testi e musica dal vivo, dal titolo "L'ultima risata: Comici nei campi nazisti".
    La settimana si chiude sabato 30 gennaio con "Per un pugno di libri", alle 18.00 su Rai3, che coinvolgerà i ragazzi su un testo di Primo Levi.
   

MEDIASET: ha organizzato una staffetta Canale 5 - Retequattro - Iris per ricordare in modo significativo le vittime dell'Olocausto. La programmazione Mediaset proporrà contenuti dedicati sia il 26 che il 27 gennaio: in palinsesto un documentario inedito su Anna Frank, una pellicola pluripremiata e due film in prima visione dedicate alla Shoah.
    Martedì 26 gennaio, alle ore 21.00, Iris - con Ferruccio de Bortoli chiamato a commentare in apertura e chiusura del film il tema dell'Olocausto - presenta "Appartamento ad Atene", opera prima di Ruggero Dipaola, tratto dal romanzo omonimo di Glenway Wescott, con Richard Sammel e Laura Morante. La serata prosegue con i film "Defiance-I giorni del coraggio", "I sicari di Hitler" e "Noi due senza domani".
    L'omaggio all'International Holocaust Remembrance Day, prosegue su Canale 5 alle 23.30 con Il pianista, film premiato con la Palma d'Oro a Cannes nel 2002, che vede alla regia Roman Polański e protagonista assoluto Adrien Brody (in questa occasione Oscar come Miglior attore protagonista per il ruolo di Wladyslaw Szpilman). Il 27 gennaio, il testimone passa alla rete diretta da Sebastiano Lombardi. L'offerta di Retequattro prevede, in prima serata, il film in prima visione assoluta "Il bambino nella valigia" (2015, "Nackt unter Wölfen"). "Un film necessario", ha commentato Elmar Krekeler, del quotidiano "Die Welt", sulla forza del messaggio espresso dall'opera diretta da Philipp Kadelbach. A seguire, l'importante ed esclusivo documentario "No Asylum: senza via di scampo - La vera storia di Anna Frank" (2015, "No Asylum: The Untold Chapter of Anne Frank's Story").
    Il capitolo inedito della storia di Anna Frank - con la scoperta delle lettere perdute del padre di Anna, Otto Frank, che rivelano una parte sconosciuta della vita della loro famiglia - completa e arricchisce la vicenda umana e storica della giovane divenuta simbolo della Shoah per il suo diario (scritto nel periodo in cui lei e la sua famiglia si nascondevano dai nazisti e per la sua tragica morte nel campo di concentramento di Bergen-Belsen).
    A seguire, sempre su Rete4, la serata si chiude con la riproposizione del documento-verità di Alfred Hitchcock sui campi di sterminio nazisti "Memory of The Camps - Memoria dei campi". 50 minuti in bianco e nero, dimenticati per oltre 60 anni negli archivi militari britannici, con l'orrore dei lager raccontato in presa diretta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA