Torna il Banco con new entry, tour e opera

Nel gruppo De Leo, Solieri e da The voice Giacomo Voli

Un tour che partirà il 26 giugno all'Eutropia Festival di Roma e un'opera, Orlando, ispirata dall'Orlando furioso, in arrivo nel 2016. Sono i progetti da cui riparte il Banco del Mutuo Soccorso, a poco più di un anno dalla scomparsa in un incidente d'auto del frontman Francesco Di Giacomo. Un nuovo inizio, per una band simbolo del progressive italiano, con new entry d'eccezione per il tour, come John De Leo e il chitarrista Maurizio Solieri, e anche in vista dell'opera, 'nuove voci' come Giacomo Voli (secondo l'anno scorso a The Voice) e Margary Signorino.

Il Banco "non sarà più come è stato finora e per 40 anni, manca una persona insostituibile come Francesco Di Giacomo - dice il tastierista Vittorio Nocenzi, fondatore nel 1969 del gruppo -. Dopo il disco dell'anno scorso ('Un'idea che non puoi fermare') e il concerto di dicembre al Gran Teatro a Roma, che è stato anche un omaggio a Francesco, dovevamo scegliere se fermarci o proseguire. La passione che ci ha dimostrato il pubblico ci ha convinto ad andare avanti. Lo faremo allontanandoci il più possibile dalle nozioni di patetico e luogo comune, poi sarà il pubblico a giudicare. Il Banco è stato avanguardia, oggi è considerato musica classica ma al tempo stesso non rinunciamo alla ricerca". Sono stati coinvolti così per 'Un'idea che non puoi fermare' Tour Live 2015, che andrà avanti fino a dicembre, musicisti come De Leo e Solieri, già presenti al Gran teatro. "Abbiamo in testa di offrire dei concerti veri, di almeno due ore, due ore e mezza - aggiunge Nocenzi - con i contribuiti in voice off, fra gli altri, di Franco Battiato, Toni Servillo, Franca Valeri, Rocco Papaleo, Moni Ovadia, Valerio Mastandrea. Sono convinto che la musica del Banco possa essere cantata e apprezzata in modi diversi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA