Cassazione,via assoluzioni fondi Marche

Rinvio a Corte appello Perugia per ex presidente e altri quattro

(ANSA) - ANCONA, 12 FEB - Nel procedimento per le spese di gruppi consiliari e singoli consiglieri regionali delle Marche, la sesta Sezione della Cassazione ha annullato, con rinvio alla Corte d'appello di Perugia, le assoluzioni dall'accusa di peculato pronunciate dalla Corte d'appello di Ancona riguardanti l'ex presidente della Regione Gian Mario Spacca, l'ex segretario Pd Francesco Comi, l'ex vice presidente del Consiglio regionale Giacomo Bugaro, l'ex consigliere Massimo Binci e l'ex addetto al gruppo Pd Oscar Roberto Ricci. I legali degli imputati, presenti a Roma, avevano chiesto alla Corte di dichiarare inammissibile il ricorso contro le assoluzioni in appello proposto dalla Procura generale della Corte d'appello di Ancona, riguardanti spese sostenute tra il 2008 e il 2012, in due diverse legislature. I giudici d'appello, ribadendo quanto statuito in primo grado in abbreviato dal gup di Ancona, avevano ritenuto legittimi i rimborsi per le spese effettuate "nell'esplicazione di attività politica in senso lato".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie