"Andate via, avete il coronavirus", offese a cinesi

A Roma bulli se la prendono con altri ragazzini, li minacciano con vetri di bottiglia

Un gruppo di ragazzi cinesi, tra cui una giovane incinta, è stato preso di mira da tre ragazzini ieri a Roma. "Andate via dall'Italia perché siete infetti dal coronavirus" gli avrebbero urlato mentre attraversavano la strada in piazza dei Consoli in zona Tuscolana. Uno, un quindicenne, li avrebbe minacciati con un coccio di bottiglia. Sul posto è intervenuta la polizia che ha bloccato e portato in commissariato il 15enne mentre gli altri due sono scappati.

A quanto ricostruito dalla polizia, il gruppo di quattro ragazzi cinesi domenica pomeriggio stava attraversando in piazza dei Consoli quando sono stati presi di mira da tre ragazzini. All'arrivo dei poliziotti del commissariato Tuscolano il 15enne che aveva minacciato con una bottiglia rotta i ragazzi cinesi è stato portato in commissariato insieme ai tre giovani cinesi. Nessuno è rimasto ferito. La ragazza incinta è stata invece portata in ospedale a scopo precauzionale per lo spavento e dimessa con tre giorni di prognosi. Al termine delle verifiche il gruppo di cittadini cinesi, raggiunti dagli avvocati del consolato, ha deciso di non sporgere denuncia nei confronti del 15enne.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie