Papa, populismi terreni fertili per odio

Ricorda Olocausto, 'ancora barbare recrudescenze antisemitismo'

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 20 GEN - Dall'indifferenza nascono i populismi, "terreni fertili" per l'odio. Lo ha detto il Papa ricevendo in udienza una delegazione del Simon Wiesenthal Center. "Preoccupa l'aumento, in tante parti del mondo, di un'indifferenza egoista, per cui interessa solo quello che fa comodo a sé stessi: la vita va bene se va bene a me e quando qualcosa non va, si scatenano rabbia e cattiveria. Così si preparano terreni fertili ai particolarismi e ai populismi, che vediamo attorno a noi. Su questi terreni cresce rapido l'odio", ha detto il Papa. Il pontefice ha poi parlato della necessità di combattere, ancora oggi, l'antisemitismo. "Ancora recentemente abbiamo assistito a barbare recrudescenze di antisemitismo. Non mi stanco di condannare fermamente ogni forma di antisemitismo". "Per affrontare il problema alla radice, dobbiamo però impegnarci - ha concluso - a dissodare il terreno su cui cresce l'odio, seminandovi pace". È con "l'integrazione" che "tuteliamo maggiormente noi stessi".
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie