Meninigite, annullata la messa per il santo patrono

All'ospedale Faccanoni di Sarnico (Bg), per evitare contatti tra degenti ricoverati per sepsi da meningococco e visitatori

Dopo 15 anni, è stata annullata la messa all'ospedale Faccanoni di Sarnico (Bergamo) in occasione del santo patrono, per evitare, visti i casi di sepsi da meningococco registrati nella zona del Basso Sebino, di far accedere persone provenienti dall'esterno della struttura sanitaria e metterli in contatto con i degenti.

Inoltre, viste le circostanze della situazione sanitaria, è stato sospeso il bacio della reliquia del Santo in occasione delle messe celebrate dal vescovo emerito di Fidenza, monsignor Carlo Mazza, e da quello emerito di Brescia, monsignor Bruno Foresti.

Non mancano tuttavia due buone notizie: è stato dimesso ed è tornato a casa lo studente 16enne di Castelli Calepio (Bergamo), che lo scorso 4 gennaio era stato ricoverato all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. E nello stesso nosocomio è sempre ricoverato Romano Ghirardelli, 54 anni, di Predore, marito di Marzia Colosio, la mamma 48enne morta il 3 gennaio a Brescia a causa della sepsi da meningocco C: le condizioni di Ghirardelli sono stabili ed è considerato fuori pericolo.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA