Specializzando caregiver, appello a Miur

Appello a Miur, 'costretto a scegliere tra lavoro e famiglia'

(ANSA) - BOLOGNA, 10 DIC - Presta assistenza in corsia, come medico a tutti gli effetti, ma in quanto specializzando non si è visto riconoscere il diritto a un ricongiungimento familiare. Si trova così di fronte a una scelta: la formazione e il lavoro o la famiglia e l'assistenza ai propri cari. E' la situazione raccontata da uno specializzando, sotto contratto con l'Università di Modena e Reggio Emilia, che dall'autunno 2018 ha avuto 3 dinieghi in meno di un anno alla richiesta di trasferimento in un altro Ateneo di una città del nord Italia, dove vive e lavora la compagna, con cui ha avuto da poco un figlio. Un'esigenza dovuta al fatto che la giovane, per una complicanza seguita al parto, ha gravi problemi di autonomia nella gestione del bimbo. E' per questo che lo specializzando caregiver, attraverso il legale che lo segue, avvocato Eugenio Sazzini, lancia un appello al nuovo rettore di Modena e al Miur, auspicando una soluzione nella speranza che il caso possa servire anche ad altri medici in formazione specialistica.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA