Venezia: acqua alta rimbalza sui media di tutto il mondo

Ovunque è allarme per il destino della città e suoi tesori d'arte

La notizia dell'acqua alta da record a Venezia è rimbalzata in fretta sui media di tutto il mondo. "Inondazioni a Venezia, il cambiamento climatico dietro alla marea più alta degli ultimi 50 anni" titola in apertura il sito della Bbc, citando le parole del sindaco Luigi Brugnaro che parla di un evento destinato a lasciare "segni indelebili" sulla città. Anche la Cnn dà risalto alla "peggiore acqua alta degli ultimi 50 anni", registrando le vittime e la richiesta dello stato di emergenza per la città, mentre un gran numero di media internazionali esprime preoccupazione per il destino dell'immenso patrimonio storico e artistico che la città custodisce.

"Venezia colpita da una storica acqua alta, preoccupazione per mosaici e opere d'arte", scrive Fox news. L'inglese Sun, parla di situazione "apocalittica", e si chiede se Venezia non stia progressivamente affondando. Moltissime le foto e i video che documentano queste ore sui mezzi di comunicazione di tutto il mondo, e i commenti sui social. "E' triste vedere di nuovo Venezia sott'acqua" scrive un giornalista di Skynews, Mark Stone, "un caso di cattiva gestione cronica" analizzato in un loro servizio di qualche tempo fa. L'emittente sudcoreana Arirang parla di "siti turistici inondati", il New York Post mette in evidenza attraverso una serie di foto gli stratagemmi dei residenti per difendersi dall'acqua e far sì, in qualche modo, che la vita vada avanti. "Venezia colpita dalla peggiore acqua alta dagli anni '60" sottolinea il Guardian. E anche il grido d'allarme del sindaco Brugnaro ha raggiunto, con le notizie, ogni angolo del pianeta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA