Sparava a braccianti per farli lavorare

In manette imprenditore agricolo a Terracina. Zingaretti,bene ps

(ANSA) - ROMA, 12 OTT - Sparava verso i suoi braccianti per farli lavorare di più. Arrestato ieri dagli agenti del Commissariato di Terracina un imprenditore agricolo 35enne. Le indagini avrebbero accertato che i lavoratori sono stati ripetutamente minacciati dall'uomo che ha anche sparato colpi verso di loro per spronarli ad accelerare la raccolta e la lavorazione dei prodotti. All'ennesimo licenziamento di uno dei suoi operai si è presentato all'alloggio dei braccianti ed ha fatto più volte fuoco contro alcuni di loro senza colpirli, anche puntando loro l'arma alla gola. "Storie come questa vanno cancellate. Grazie alla Polizia per aver fatto giustizia, da presidente del Lazio - afferma Nicola Zingaretti su fb - sono orgoglioso di avere unito alla legge nazionale contro il caporalato, una normativa della Regione che punta su monitoraggio e prevenzione di questo fenomeno odioso. Porteremo sempre all'attenzione di tutti episodi del genere e ci batteremo per porre fine al caporalato, alle violenze e alle discriminazioni".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA